1.2 CVE-2000-1045

Patch
 

nss_ldap prima di 121, se eseguito con nscd (demone di cache del servizio dei nomi), consente agli aggressori remoti di causare un denial of service tramite un flusso di richieste LDAP.
https://nvd.nist.gov/vuln/detail/CVE-2000-1045

Categorie

CWE-NVD-Other

Riferimenti

BID Patch

1863
Patch Vendor Advisory

MANDRAKE Patch

MDKSA-2000-066
Patch Vendor Advisory

REDHAT Patch

RHSA-2000:024
Patch Vendor Advisory

XF


 

CPE

cpe avviare fine
Configuration 1
cpe:2.3:a:padl_software:nss_ldap:build_85:*:*:*:*:*:*:*
cpe:2.3:a:padl_software:nss_ldap:build_105:*:*:*:*:*:*:*
cpe:2.3:a:padl_software:nss_ldap:build_113:*:*:*:*:*:*:*

Patch

Url
1863
MDKSA-2000-066
RHSA-2000:024

Exploits

Exploit-db.com
id descrizione data
Nessuna impresa nota
Altro (github, ...)/h5>
Url
Nessuna impresa nota

CAPEC

id descrizione gravità
Nessuna voce

Sherlock® flash

Fotografate la vostra rete di computer in pochi clic !

La soluzione di audit Sherlock® flash consente di eseguire un audit per rafforzare la sicurezza delle risorse IT. Scansione delle vulnerabilità delle apparecchiature fisiche e virtuali. Pianificazione delle patch in base al livello di priorità e al tempo disponibile. Reporting dettagliato e intuitivo.

Scopri questa offerta

Sherlock® flash: la prima soluzione di audit istantaneo della cybersecurity